Quella di Samuele è una bellissima favola, che dimostra che con la tenacia e con la passione sia possibile rendere reali i propri sogni.

Si sono svolti a Livorno le consuete finali regionali invernali di nuoto( 10/12 Marzo), quest’anno per Samuele con un sapore molto diverso; oltre infatti ai soliti ottimi risultati ai quali ormai da qualche anno ci ha abituato, è arrivata, tra la gioia e lo stupore generale, la qualificazione ai campionati italiani assoluti.

Ha dell’incredibile questo traguardo, se pensiamo al percorso che questo ragazzo è stato in grado di portare avanti negli anni; Samuele è diventato l’esempio di come con la perseveranza e la determinazione sia possibile raggiungere i propri obiettivi. Questo sport forma lo spirito di sacrifico, insegna a non volere tutto e subito, a fare tesoro delle vittorie ma ancor di più delle delusioni o presunte tali; tutto rientra in quel processo di miglioramenti che porteranno un giorno l’atleta ad ottenere tutto ciò che prima solo immaginava o sperava lontanamente.

Tutto questo è accaduto lo scorso fine settimana, nella “sua” gara i 200 metri rana. Samuele ha avuto una condotta di gara impeccabile in cui, dopo un primo 50 controllato alla perfezione, ha saputo risalire le posizioni mantenendo la stessa andatura quasi al centesimo dalla seconda all’ultima vasca, dandogli mentre nuotava la percezione e la consapevolezza che stava facendo in acqua qualcosa di straordinario; solo al tocco finale si è potuto rendere veramente conto del capolavoro che aveva appena portato a termine, quando ha visto quel tempo così insperato 2’13”84 bello stampato sulla piastra al suo arrivo; da lì in poi è stata un’esplosione di gioia ed esultanza da parte sua, dei suoi compagni, dei sui genitori, dell’allenatore e di tutti coloro che erano lì presenti ad assistere a quello spettacolo.

Vedere in fondo alla gara lacrime incontenibili di gioia danno l’idea di quante emozioni possa regalare questo sport; solo lavorando con costanza, senza voler bruciare le tappe, sapendo aspettare il proprio momento, si ottengono alla fine risultati impossibili da raggiungere in altro modo.

È forse questo il senso dello sport: lo sport è amore, è passione, è sacrificio, è fatto di gioie e dolori; solo col sudore e la fatica che riusciamo ad apprezzare al meglio un traguardo ottenuto.

Questo non è un punto di arrivo, ma di partenza. Samuele ha ancora un enorme potenziale che ancora non ha espresso che gli consentirà di continuare a migliorarsi e continuare ad alzare ogni anno l’asticella verso traguardi sempre più ambiziosi.

Samuele fin da piccolo ha dimostrato una passione innata per questo sport ed ha percorso questi anni pieni di tanti sacrifici ma anche di tante soddisfazioni, sostenuto dalla famiglia, dagli amici, dalle società Mugello Nuoto / Esseci Nuoto, ma soprattutto incoraggiato ed allenato al meglio dal Coach Cavallo Lorenzo, che da anni fa parte del team allenatori della società e segue sempre con passione, dedizione , esperienza, capacità sportive e tanto tanto amore per questo sport , tutti i nostri atleti. Il traguardo raggiunto è in parte anche dovuto alla sua tenacia, nel voler trasmettere a Samuele e a tutti gli altri la consapevolezza di credere sempre in se stessi, di non mollare finché ognuno di loro sa’ di poter dare ancora qualcosa ,per poi un giorno ,non avere rimorsi e dirsi ” Se l’avessi fatto…!!!”

Quindi grazie Lorenzo e forza Samuele , siamo tutti con te…!!!

Mugello Nuoto ASD

 

Articolo precedenteBagno turco: i benefici per la salute
Articolo successivoMugello: Alessandro Iacchi protagonista alla Milano