Foto Pallanuoto Mugello

Si giocherà alla Piscina Nannini di Firenze la semifinale di andata dei play off che vedrà di fronte la Pallanuoto Mugello e Dream Sport. Sabato 25 giugno alle 21,15, non sarà una passeggiata per i ragazzi di Bettarini.

Comunque, i mugellani si sono preparati al meglio anche se persiste la difficoltà di allenarsi in vasca piccola e l’assenza di due pedine importanti.

Il commento sulla partita del Mister Lucio Bettarini

“Il fatto di essere arrivati primi nella regular season,  ci lascia in eredità solo il fatto di poter giocare il ritorno a Borgo San Lorenzo il 3 di luglio.

Per il resto il regolamento fa sì che conti il punteggio delle partite, non vale differenza reti non vale nient’altro.

Quindi se perdi oggi e vinci la prossima o le pareggi tutti e due, decideranno i tiri di rigore. Quindi una partita molto difficile per noi perché in trasferta si giocherà in vasca lunga e noi a quelle distanze non siamo abituati. L’impianto di Borgo San Lorenzo, per le sue caratteristiche, non ci permettete di allenarci su quelle distanze e soprattutto perchè avremo due assenze importanti come Lorenzo Brunelli e Massimo Rossi. Meno male che l’ossatura della squadra proviene dalle nostre giovanili che hanno fatto campionati giocando a Livorno, Firenze, Prato e quindi quel tipo di distanza la conoscono.

Abbiamo anche una rosa corta e lo sapevamo e quindi, l’allenamento in vasca corta e questo, sono i fattori di rischio. Dovremo essere bravi a non prendere controfughe all’inizio. Sappiamo che giocano in questo modo. Dovremo anche evitare di prendere espulsioni lontano dalla porta. Le famose espulsioni temporanee per cui alla terza se fuori. Se noi subiamo le loro ripartenze e prendiamo espulsioni , ci mettiamo nelle condizioni di non avere neanche cambi per recuperare.

Noi siamo bravi a ribaltare i risultati, ma in queste condizioni potrebbe essere un problema. E’ necessario essere lucidi e all’inizio  puntare a fare il risultato con pazienza nell’arco di quattro tempi.  Questa questa sarà la chiave. Dobbiamo uscire da questa prima partita con un risultato positivo perchè non possiamo poi sperare in una vittoria e nei tiri di rigore. 

C’è tensione ed è giusto che sia così ma siamo pronti, anche fisicamente.  Abbiamo preparato bene la partita, abbiamo fatto quello che dovevamo fare ora andiamo sereni e determinati a giocarci questa sfida”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui